La Regione Umbria ha incrementato la dotazione finanziaria nell’ambito dell’Azione 3.1.1. del Por-Fesr 2014-2020 di ulteriori 1.177.964,53 euro. Risorse finalizzate al finanziamento della graduatoria delle imprese che hanno presentato programmi di investimento produttivo nell’Area di crisi complessa di Terni- Narni, al fine di aumentare il numero dei possibili beneficiari.

“L’Avviso – comunica l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Michele Fioroni – si propone di supportare le micro, piccole e medie imprese che intendono realizzare progetti di investimento, localizzati nell’area comprendente i 17 comuni umbri di Acquasparta, Amelia, Arrone, Avigliano Umbro, Calvi dell’Umbria, Ferentillo, Giove, Lugnano in Teverina, Montecastrilli, Montefranco, Narni, Otricoli, Penna in Teverina, Polino, San Gemini, Stroncone e Terni. L’avviso finanzia con contributi a fondo perduto investimenti materiali ed immateriali che comportino anche un incremento degli addetti delle unità produttiva oggetto del programma di investimento. L’ulteriore attribuzione di risorse, con il conseguente scorrimento della graduatoria, consente di supportare gli investimenti produttivi di altre 16 imprese contribuendo così alla riqualificazione ed al rilancio del tessuto produttivo dell’Area”.