È stato siglato a Perugia il protocollo di intesa tra Ubi Banca e Confindustria Umbria con l’obiettivo di fornire un supporto concreto alle imprese sostenendole nei processi di innovazione, digitalizzazione, internazionalizzazione e crescita dimensionale attraverso strumenti specifici e risorse finalizzate.

Alla luce dei Decreti adottati dal Governo in risposta all’emergenza coronavirus per aiutare le imprese ad ottenere liquidità e risorse per la patrimonializzazione, Ubi Banca, grazie all’intervento dell’Area Ubi Comunità, e Confindustria Umbria si impegnano ad agevolare l’accesso al plafond nazionale di 1 miliardo denominato “Plafond ricerca, sviluppo e innovazione” con un’offerta bancaria con finanziamenti a medio/lungo termine, utilizzando anche prodotti di finanza agevolata. Contestualmente, professionisti di riferimento di Ubi presenti sul territorio saranno a disposizione dell’Umbria Digital Innovation Hub e delle imprese associate a Confindustria Umbria per favorire una maggiore sinergia e migliorare la conoscenza delle esigenze creditizie delle imprese stesse.

La collaborazione prevede, inoltre, l’organizzazione di eventi, seminari e workshop su temi dell’innovazione, della digitalizzazione, dell’internazionalizzazione e della crescita dimensionale.

È stata infine studiata la realizzazione di tavoli di lavoro partecipati dalle imprese su temi come internazionalizzazione, welfare aziendale, sostenibilità, finanza, leasing, factoring, noleggio a lungo termine, privacy, protezione, efficientamento energetico.