I parlamentari di Fratelli d’Italia Emanuele Prisco e Franco Zaffini chiedono un “tempestivo” intervento del Governo per rilanciare il comparto siderurgico italiano, in particolar modo “tutelando l’Acciai Speciali di Terni”. Lo fanno attraverso un ordine del giorno depositato alla Camera.

“L’emergenza Covid – spiegano Prisco e Zaffini in una nota – sta purtroppo aggravando la già difficile situazione in cui si trova l’Ast, un’azienda che da 130 anni rappresenta il simbolo produttivo di una città, che costituisce il 60 per cento del Prodotto interno lordo locale e il 15 di quello regionale. Con questo ordine del giorno Fratelli d’Italia chiede che il Governo, in virtù dei poteri speciali che la legge gli attribuisce, intervenga immediatamente, in modo diretto, per proteggere tutte quelle aziende che ritiene di interesse nazionale e strategiche per la sua crescita e l’Ast di Terni, come tante altre realtà industriali italiane, rientra a pieno titolo in questa categoria. Non è più tempo di parole o di buone intenzioni, bisogna agire subito, prima che la situazione precipiti”.