Il capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle, Thomas De Luca interviene in merito alla vicenda Treofan di Terni. Lo fa ringraziando il vicecapo di gabinetto del ministero dello Sviluppo economico, Giorgio Sorial per la convocazione del tavolo fissato il 15 luglio alle ore 12. Per De Luca, nell’auspicare che la Regione Umbria “attivi i necessari strumenti di politica industriale”, si tratta di “un incontro che arriva in un momento particolarmente caldo per il futuro del polo chimico ternano”.

Il coordinamento comunale del Partito Democratico di Terni alla luce degli sviluppi emersi in queste ore alla Treofan, e in vista della prossima discussione in Consiglio Comunale, intende esprimere vicinanza ai lavoratori in sciopero e presidio da giorni. Comunichiamo che Mercoledì 15 Luglio alle ore 12.00 ci sarà l’incontro presso il Mise tra il Governo, la Regione, la proprietà e le organizzazioni sindacali sul tema Treofan. Già da alcuni mesi il nostro gruppo consiliare aveva chiesto alla Giunta comunale di intervenire insieme alla commissaria politica della Lega, nonché Presidente della Commissione attività produttive alla Camera. Il Governo nazionale sta facendo la sua parte anche nelle ultime ore, mettendo a disposizione un canale aperto. Segnaliamo ancora l’invito ad attivare la Regione, i tavoli parlamentari e lavorare con il Governo senza scaricare soltanto responsabilità su altri come ha provato a fare il leader della lega, adoperandosi su questioni fondamentali, sulla evoluzione delle vicende relative a Treofan e a tutto il settore in generale. È fondamentale confermare la strategicità delle produzioni dello stabilimento ternano, usando bene la disponibilità del Governo e lavorando per una sinergia con tutte le istituzioni locali. Nell’esprimere ancora vicinanza ai lavoratori e alle sigle sindacali per quanto emerso nelle ultime ore. Assicuriamo loro il massimo mpegno possibile. La Giunta Latini dimostri davvero la necessaria attenzione su Treofan, come su tutte le altre attività produttive del nostro territorio che stanno vivendo un momento drammatico prima che sia troppo tardi.