Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Carit, nella seduta del 29 giugno, ha stanziato 365.000 Euro per il Bando 4/2020 “Ritorniamo a scuola 2020/2021”.

La Fondazione, all’indomani dell’annuncio del lockdown per l’emergenza covid-19, ha immediatamente attivato una serie di progettualità, sia come iniziative proprie sia come bandi, volte al sostegno della collettività nel campo della sanità pubblica, del welfare e dell’istruzione. Dopo aver stanziato un consistente fondo per l’ospedale “S. Maria di Terni” ed aver pubblicato il bando “Welfare di comunità. Emergenza covid-19: insieme per la ripresa”, ha questa volta rivolto l’attenzione alle scuole di ogni ordine e grado del territorio. Nella consapevolezza dell’importanza che la ripresa debba avvenire in via preferenziale “in presenza” e non a distanza, la Fondazione ha inteso pubblicare il presente bando venendo incontro alle esigenze che da questo momento in poi potranno emergere nel mondo scolastico per garantire il regolare svolgimento delle lezioni in aula. Il bando è stato, pertanto, redatto in modo non vincolante onde dare autonomia ai Dirigenti di scegliere gli strumenti e i mezzi più idonei per ogni singolo istituto per assicurare la riapertura in un complesso equilibrio tra sicurezza, benessere socio emotivo degli studenti, degli insegnanti e dei lavoratori della scuola, qualità dei contesti e dei processi di apprendimento e rispetto dei diritti costituzionali alla salute e all’istruzione

Il distanziamento fisico, assolutamente necessario nel periodo del lockdown, ha fatto a tutti apprezzare l’importanza della scuola quale “luogo di vita” che va aldilà dell’apprendimento scolastico.

Il bando è stato pubblicato sul sito internet della Fondazione (www.fondazionecarit.it) il 30 giugno 2020 e rimarrà aperto fino al 30/09/2020.