Continuano a crescere i numeri della Fondazione Cassa di risparmio di Terni e Narni: il bilancio 2019 registra una performance positiva che ha portato l’ente a conseguire un avanzo di esercizio di 15,5 milioni di euro. “Un risultato eccezionale – lo ha definito stamani il presidente, Luigi Carlini – che consentirà nel 2020 di erogare la somma di 11 milioni 358 mila euro nei sei settori di intervento, avendo comunque effettuato anche tutti gli accantonamenti previsti dalla normativa di riferimento e nella massima misura”.

 

Un importo che va ben oltre i 5 milioni di euro previsti nel Documento programmatico previsionale 2020. Ciò è stato possibile, ha aggiunto Carlini, grazie “ad una attenta e accurata politica degli investimenti finanziari condotta dall’area finanza della Fondazione coordinata dal vice presidente, Ulrico Dragoni”.

 

In totale, nel corso del quadriennio 2016-2019 l’ente ha erogato sul territorio 20 milioni e 600 mila euro, mentre il patrimonio è salito ad oltre 208 milioni. Potenziato anche il fondo di stabilizzazione.