E’ stato sottoscritto dalle prefetture di Perugia e Terni e da Regione, Province e Anci Umbria, l’Atto d’intesa per la legalità per la prevenzione dell’abusivismo nel settore turistico-ricettivo, uno strumento – è stato spiegato – volto a “contrastare il grave fenomeno della diffusione nel territorio dell’abusivismo relativo alle strutture ricettive, che genera gravi ripercussioni negative nel mercato turistico, con evidenti riflessi sul piano della sicurezza”.

E’ prevista la possibilità di segnalare, in forma riservata, da parte di cittadini, presunti casi di attività ricettiva abusiva, su uno specifico canale, attivato sul sito istituzionale www.umbriatourism.it, gestito dalla Regione Umbria. Le segnalazioni, dopo le prime verifiche degli uffici regionali, verranno trasferite alle forze di polizia, statali e locali per mirate azioni di controllo.

E’ stata inoltre stabilita la costituzione, presso la prefettura di Perugia, di una cabina di regia sul turismo, composta dalle istituzioni firmatarie, per il monitoraggio sull’attuazione del protocollo.