“La Treofan di Terni ha subito già troppo e non merita di subire ancora dell’altro, perché è un’azienda che ha capacità, professionalità e tradizione”. Lo ha detto il sindaco Leonardo Latini, partecipando ieri sera al tavolo del Mise sul futuro del sito industriale ternano, al quale hanno preso parte i sindacati e l’amministratore delegato Manfred Kaufmann.

“E’ fondamentale che non si ripeta l’ormai consueto rituale al quale assisto da quando mi sono insediato come sindaco della città e ho iniziato a seguire questa vertenza: l’azienda deve definire chiaramente e una volta per tutte un serio piano industriale per Terni, iniziando anche a ripristinare un corretto rapporto di relazioni industriali con il territorio”.

“Ritengo interessanti – continua il sindaco Latini – le proposte avanzate al tavolo dall’assessore regionale Fioroni che invita Treofan a far tesoro di possibili connessioni con il comparto chimico di Terni all’interno del quale si trova ad operare, oltre che a puntare su ricerca, innovazione e sviluppo specie nel settore verde, anche in riferimento ai possibili interventi nell’ambito dell’area di crisi complessa. Tuttavia – lo ripeto chiaramente – l’azienda deve definire una volta per tutte e senza infingimenti, cosa vuol fare per il nostro sito, dando finalmente corpo e continuità al confronto tecnico con i rappresentanti dei lavoratori nella sede di Terni”.