I consiglieri regionali Fabio Paparelli, Tommaso Bori, Michele Bettarelli (PD), Thomas De Luca (M5S) e Vincenzo Bianconi (Misto), si sono recati oggi presso lo stabilimento Treofan di Terni “per portare solidarietà e vicinanza ai lavoratori di questa azienda che – hanno spiegato – a causa del mancato rispetto del piano industriale presentato al Mise dopo l’acquisizione dell’azienda da parte di Jindal, temono fortemente che si stia mettendo in discussione il futuro produttivo di quel presidio ternano e il loro posto di lavoro”.

“Faremo di tutto – dicono i consiglieri – affinché le istituzioni regionali si impegnino a garantire che le produzioni non vengano delocalizzate altrove. Ci impegneremo anche perché venga assicurata la continuità produttiva di un’impresa strategica che ha continuato a produrre anche durante il periodo di lockdown, anche in ragione della vigenza dell’accordo di programma relativo all’area di crisi complessa, basato sulla riqualificazione industriale dei comparti chimico e siderurgico oggi fortemente in discussione”.