Tensione sempre più alta alla Treofan di Terni dove i sindacati Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil, hanno proclamato lo stato di agitazione nello stabilimento ternano al termine di una assemblea, svoltasi via web, con i 150 lavoratori del sito.

Le oo.ss. hanno indetto otto ore di sciopero per domani, con il presidio delle portinerie, il blocco delle prestazioni straordinarie ed ulteriori iniziative di mobilitazione che verranno stabilite per i prossimi giorni.

I sindacati riferiscono di una discussione molto animata e di disappunto e rabbia dei lavoratori, che di fronte alle continue promesse dell’ad Manfred Kaufmann sulla ‘strategicità’ dello stabilimento per i progetti Treofan /Jindal, vedono negarsi sistematicamente incontri promessi e risposte chiare per il futuro, come stabilito nell’ultimo confronto presso il Mise durante il quale – ricordano ancora Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil – si era concordato un incontro tecnico in azienda e la presentazione per iscritto di un piano industriale per lo sviluppo dello stabilimento”.