“ThyssenKrupp ha annunciato l’intenzione di voler mettere in vendita quattro delle cinque divisioni rimaste e questa situazione rischia di sortire un gravissimo danno ai circa 2.500 dipendenti e più in generale all’intera economia dell’Umbria”. Così, in una nota, il presidente dell’Assemblea legislativa Marco Squarta.

“In questa fase, delicatissima per il futuro del sito di Terni che oggi viene messo fortemente in discussione, è importante – prosegue – che le Istituzioni lavorino compatte nel tentativo di rintracciare soluzioni utili a garantire un futuro, per garantire continuità alla produzione e quindi all’occupazione”.