Il territorio dell’Umbria ha “un valore aggiunto” da proporre a livello nazionale per la ‘fase 2′ dell’emergenza coronavirus. Un modello “che porterò alla Conferenza delle regioni” ha annunciato la presidente della Regione Donatella Tesei nel corso di una video conferenza stampa che si è tenuta oggi.

Insieme al rettore dell’Università degli studi di Perugia Maurizio Oliviero, al prefetto Claudio Sgaraglia e all’assessore regionale alla Sanità, la governatrice umbra ha presentato le prime linee guida per la riapertura delle attività produttive. Una fase “più difficile del chiudiamo tutto” ha evidenziato la presidente.

“Ci saranno interventi per l’economia con riaperture graduali e condizionate – ha detto la Tesei – senza far scendere l’attenzione sugli aspetti sanitari perché ci possono essere ancora aumenti di contagiati ma che andranno eventualmente tenuti sotto controllo”. Sarà quindi – ha aggiunto la presidente regionale – “un momento di sicurezza per tutti ma allo stesso tempo di apertura dell’economia e di ritorno graduale alla vita normale”.