Prorogati dalla Fondazione Carit i termini del bando ‘Richieste generali di contributo’, nell’ambito del quale sono state stanziate risorse per un milione 100 mila euro.

I settori interessati sono ricerca scientifica e tecnologica (250 mila euro), arte, attività e beni culturali (250 mila), educazione, istruzione e formazione (200 mila euro), volontariato, filantropia e beneficenza (150 mila) e sviluppo locale (250 mila euro). L’accreditamento, tenuto conto delle difficoltà dovute alle misure organizzative necessarie per il contenimento della pandemia, è stato quindi riaperto fino al 24 aprile, mentre la nuova scadenza di presentazione delle domande è fissata al 4 maggio. Gli esiti del bando potranno essere comunicati entro il 3 luglio.

“Tenuto conto del particolare momento che si sta vivendo, con la proroga del bando la Fondazione – si legge in una sua nota – ha inteso favorire la massima partecipazione delle organizzazioni e degli enti interessati a presentare le proposte di progetto”.