L’assemblea dei lavoratori della Sangemini, convocata oggi dai sindacati Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil oltre alla Rsu, ha approvato all’unanimità un percorso che prevede da una parte l’attivazione di un tavolo regionale, con gli assessori Fioroni e Morroni, da organizzare in concomitanza con l’audizione dei sindacati in seconda commissione regionale e comunque prima dell’incontro al Mise fissato per il 12 marzo.

Dall’altra un confronto diretto con l’azienda, in particolare con il direttore di stabilimento Mauro Pagliacci e con la responsabile risorse umane, Ilaria Pessina, al fine di “programmare, in relazione alla procedura giudiziale, la gestione quotidiana dell’attività produttiva e pianificare la campagna per l’alta stagione ormai alle porte”.

Le richieste ufficiali per la convocazione dei due confronti, essenziali per una gestione positiva della vertenza, sono già partite. Ora i lavoratori attendono una risposta in tempi rapidissimi.