A Terni, nello scorso mese di novembre, l’inflazione si è attestata a +0,6%, il doppio rispetto al +0,3 registrato ad ottobre. Il dato è contenuto nel bollettino diffuso dai Servizi statistici del comune di Terni ed è leggermente superiore rispetto a quello nazionale fermo a +0,4%.

Il confronto su base annua mostra un’inflazione in ripresa rispetto ai mesi precedenti, anche se rispetto ad ottobre i prezzi si sono mostrati sostanzialmente stabili come certificato dalla variazione congiunturale pari a +0,1%. Unica eccezione i prodotti del capitolo alimentari e bevande analcoliche che hanno fatto registrare diversi rincari, sia nei freschi, quali frutta e verdura e pesce, che in alcuni prodotti di largo consumo, in particolare la pasta e i latticini. In media gli alimentari hanno registrato una variazione pari a +1,4%, il valore più alto registrato da febbraio 2019.