Il nuovo contratto nazionale per medici, veterinari e dirigenti del Servizio sanitario nazionale (2016-2018) è stato al centro del confronto che si è tenuto ieri, presso l’Azienda Ospedaliera di Terni, dove la Fp Cgil Medici ha riunito iscritti e non alla presenza del segretario nazionale Andrea Filippi e dei rappresentanti di Cgil e Fp Cgil di Terni e dell’Umbria.

“Abbiamo avviato questo percorso di consultazione prima di tutto per informare sul rinnovo la generazione dei ’senza contratto’, medici e dirigenti che aspettavano da 10 anni il raggiungimento di questo obiettivo – spiega Filippi – Si tratta di un grande processo di partecipazione, che vuole valorizzare un contratto innovativo, soprattutto nell’ambito dell’articolazione delle carriere. Con poche risorse – prosegue Filippi – non siamo riusciti a fare miracoli, ma abbiamo posto le basi per un recupero del riconoscimento delle competenze professionali di tutti i dirigenti del Servizio sanitario nazionale. Ora tocca alla politica finanziare il piano assunzionale straordinario, esigenza particolarmente sentita qui in Umbria”.

L’attivo ha registrato un’alta partecipazione dei lavoratori della dirigenza medica che hanno poi approvato all’unanimità l’ipotesi di rinnovo sottoscritta dalla Fp Cgil. La prossima tappa del percorso di consultazione in Umbria sarà a Perugia, presso l’Azienda ospedaliera, il prossimo 4 novembre, ancora con la partecipazione del segretario nazionale Andrea Filippi.