E’ stato esteso a tutto lo stabilimento, da parte del sindacato Usb lo sciopero di quattro ore a turno, previsto per domani e dopodomani al reparto Acciaieria dell’Ast di Terni. La decisione è stata assunta dopo il rinvio dell’incontro, fissato per oggi pomeriggio, presso la sede ternana di Confindustria, per esaminare le procedure di apertura di cassa integrazione ordinaria da parte dell’acciaieria.

All’estensione della protesta non hanno – al momento – aderito le altre sigle sindacali. Per la federazione provinciale dell’Usb il rinvio della riunione – motivato con “sopraggiunte esigenze interne aziendali” – è “inaccettabile”. La stessa sigla parla di “comportamento irresponsabile da parte dell’azienda”.

Il nuovo incontro in Confindustria tra management e sindacati è previsto per mercoledì alle 18.

Lo sciopero previsto domani e dopodomani al reparto Acciaieria, è stato invece indetto unitariamente dalle Rsu per protestare contro quelle che definiscono “gravi carenze dal punto di vista organizzativo e di sicurezza”