200 computer portatili sono in arrivo per le scuole dei comuni umbri del cratere maggiormente danneggiati dagli eventi sismici del 2016.

A partire da oggi infatti, nelle scuole primarie di Sellano, Monteleone di Spoleto, Cerreto di Spoleto, Sant’Anatolia di Narco, Cascia, Norcia, Preci, Ferentillo, Arrone, Montefranco e a Spoleto presso la scuola dell’infanzia “Prato fiorito” e la scuola secondaria di primo grado “Dante Alighieri”, verranno consegnati i laptop, acquisiti attraverso le donazioni al numero solidale 45 500.

A comunicarlo è il sito web dell’Ufficio speciale per la ricostruzione (Usr) dell’Umbria.

Si tratta della prima consegna di un progetto articolato, frutto delle donazioni all’indomani del sisma.

Una parte delle risorse assegnate all’Umbria, pari a piu’ di 500 mila euro è stata destinata dal comitato dei garanti ad investimenti nelle scuole.

Scelta, motivata, da quanto comunicato dallo stesso Ufficio speciale per la ricostruzione, organo demandato alla gestione dei fondi, dal fatto che “ricostruire dopo un sisma significa anche poter avere un giusto livello di formazione per gli studenti delle aree colpite avendo a disposizione aule informatiche, strumenti e dotazioni tecnologiche”.