Incontro operativo, ieri, presso la sala del consiglio di fabbrica dell’Ast di Terni, tra segreterie provinciali dei metalmeccanici di Fim, Fiom, Uilm, Fismic, Ugl e Usb ed rappresentati dei lavoratori per la sicurezza di AST e Aziende in Appalto. Oggetto del confronto la costruzione di una diffusa rete di relazioni tra i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza al fine di migliorare le condizioni di lavoro all’interno del sito e garantire al massimo condizioni di lavoro sicuro, come previsto nel recente protocollo rinnovato in Prefettura di Terni.

L’incontro, a detta delle organizzazioni sindacali, è stato ricco di contributi, segnalazioni di criticità presenti attualmente in AST ed ha rappresentato l’occasione per avviare un precorso di costruzione di “rete” tra i lavoratori che rappresentano, indubbiamente, il punto più avanzato per costruire insieme cultura e pratica per la sicurezza nei luoghi di lavoro.

Giudizio positivo, dunque, anche se per i sindacati il ragionamento andrebbe inquadrato in una discussione più ampia che affronti il tema della regolamentazione sul sistema degli appalti e che definisca in modo trasparente regole, durata ed applicazione dei contratti.

Nella speranza che l’imminente fermata per manutenzioni estive si svolga in modo corretto evitando rischi ed infortuni, i sindacati di categoria ritengono comunque necessaria la convocazione di un nuovo incontro alla ripresa delle attività produttive.