Si è concluso a Terni il mini master in internazionalizzazione, un percorso formativo di 28 ore, organizzato dalla Camera di commercio, riservato alle imprese potenziali esportatrici o esportatrici occasionali che vogliono rafforzare la loro presenza sui mercati esteri. Durante i cinque incontri formativi sulle principali tematiche dell’internazionalizzazione d’impresa, organizzati in collaborazione con Promos Italia, le 15 imprese partecipanti hanno avuto modo di approfondire gli argomenti chiave per approcciare in maniera consapevole e strutturata i mercati esteri.

Il percorso è stato una delle iniziative che l’ente ha realizzato per lo sviluppo del territorio partendo dalla formazione degli imprenditori e dando poi loro un sostegno economico attraverso dei voucher che andranno a finanziare sia la classica partecipazione a fiere internazionali, sia le spese relative al rilascio di certificazioni e la protezione dei marchi comunitari ed internazionali. Il termine per la presentazione delle domande è il 31 luglio. Un voucher di 6.000 euro (scadenza 15 luglio) è invece a disposizione delle imprese che investono in tecnologie innovative in linea con Impresa4.0.

Presso il Punto impresa digitale della Camera di commercio, inoltre, gli imprenditori hanno a disposizione gratuitamente un digital promoter che li affiancherà nel valutare il livello di maturità digitale della propria impresa.

Infine è previsto un voucher da un minimo di 1.600 euro ad un massimo di 3.000 euro per le imprese che ospitino studenti per percorsi scuola-lavoro (domande fino al 2 dicembre). “Attraverso questi strumenti – sottolinea il presidente dell’ente, Giuseppe Flamini – vogliamo supportare le imprese nella digitalizzazione dei processi produttivi, nella trasmissione di nuove competenze al personale aziendale, nell’inserimento dei giovani e nell’internazionalizzazione, in modo da avere una migliore flessibilità in azienda, maggior competitività e produttività”.