In arrivo 200 mila di contributi per le piccole e medie imprese del territorio da parte della Camera di commercio di Terni: sono infatti tre i bandi pubblicati dall’ente camerale diretti alle aziende che investiranno nel digitale, nell’internazionalizzazione o sosterranno progetti di alternanza scuola lavoro.

Il più rilevante – 76 mila euro – è riservato alle aziende che nel 2019 hanno ospitato o ospiteranno studenti delle scuole superiori in percorsi di alternanza scuola lavoro. I contributi riconosciuti ad ogni singola impresa sono stati raddoppiati rispetto all’edizione del 2018: da uno a due studenti l’ente erogherà 1.600 euro, 2.000 euro se l’azienda ospiterà da tre a cinque studenti e 3.000 dai cinque studenti in su. Per le imprese che vogliono aprirsi ai mercati esteri, la Camera di commercio ha invece messo a disposizione 70 mila euro per la partecipazione a manifestazioni fieristiche di rilevanza internazionale in Italia e all’estero.

Novità di questo bando, tra le spese ammissibili, ci sono anche quelle per certificare i propri prodotti o proteggere il marchio di impresa nei Paesi esteri. Termine per la presentazione delle domande il 31 dicembre. Infine aumentano a 66 mila euro i finanziamenti a disposizione per l’acquisto di tecnologie e di macchinari in ambito 4.0 oltre ai servizi di formazione e consulenza. I voucher saranno erogati per un massimo di 6 mila euro ad impresa e le domande potranno essere presentate fino al 15 luglio. “Con questi progetti – ha sottolineato il presidente dell’ente camerale ternano, Giuseppe Flamini – sosteniamo il tessuto imprenditoriale in un’ottica di sviluppo e di innovazione credendo nei giovani e nella loro voglia di fare impresa”.