E’ in netta ripresa il mercato immobiliare nel ternano, dove continua, però, ad essere conveniente acquistare, visto che i prezzi sono ai minimi storici. A dirlo è uno studio realizzato dalla Fimaa Umbria, la Federazione italiana mediatori agenti d’affari, presentato nella sede di Confcommercio Terni.

L’analisi evidenzia un aumento delle compravendite, tra il 2017 e il 2018, di circa l’11%, sia nel capoluogo che in provincia, leggermente superiore sia alla media della provincia di Perugia sia a quella regionale.

A Terni lo scorso anno si sono registrate 993 compravendite, contro le 888 del 2017, e nel primo trimestre del 2019 gli operatori hanno evidenziato una situazione stabile rispetto al 2018.

La ripresa del mercato è diffusa in quasi tutta la provincia: subito dopo Terni, la maggiore vivacità si registra ad Orvieto (174 compravendite nel 2018), Narni e Amelia.