Accogliendo la proposta del vice presidente della Regione Umbria con delega allo sviluppo economico, la Giunta regionale ha approvato lo schema di Accordo di programma fra Ministero dello sviluppo economico, Regione Umbria e Invitalia a sostegno degli investimenti produttivi del Contratto di sviluppo proposto da Leolandia Umbria srl finalizzato al potenziamento della qualità dell’offerta turistica nel Comune di Narni.

La proposta, prevede la realizzazione di un parco divertimenti tematico destinato all’infanzia in località San Liberato per una superficie complessiva di 55 mila mq con ambientazioni ispirate ai borghi medievali umbri, ed una struttura ricettiva destinata al segmento del turismo familiare con 16 camere, per un totale di 80 posti letto ed una capacità ricettiva teorica di 29 mila 200 posti letto all’anno.

La realizzazione del programma consentirebbe di attivare sul territorio umbro investimenti per 36,3 milioni di euro, con un impatto occupazionale diretto stimato in 250 addetti. Per l’attuazione degli interventi, secondo lo schema di Accordo di programma, la Regione Umbria mette a disposizione 343 mila euro derivanti dal Fondo unico regionale per le attività produttive industriali.