Una svolta al confronto sul Piano industriale di Ast Terni. A chiederla e’ la Fiom Cgil. Secondo quanto spiegato dal segretario nazionale Gianni Venturi in una nota: “nell’incontro di ieri al ministero dello Sviluppo economico si e’ deciso di imprimere un cambio di passo al confronto sul Piano Industriale di Ast. Entro il 15 maggio le parti si ritroveranno al tavolo ministeriale per verificare gli avanzamenti di un confronto stringente che si terra’ tra Ast e sindacati il 16 aprile, il 3 ed il 7 di maggio. L’accelerazione – sottolinea Venturi – e’ necessaria non solo perche’ si sono gia’ consumati 7 dei 24 mesi di teorica vigenza del Piano industriale ma,

soprattutto, perche’ le linee guida presentate ieri oltreche’ generiche sembrano al di sotto della necessita’ di garantire un rilancio delle prospettive industriali ed occupazionali del sito

ternano. Ad Ast – conclude il segretario nazionale della Fiom – chiediamo una reale disponibilita’ al confronto di merito, al Governo un impegno determinato in particolare sui temi dell’approvvigionamento energetico e la disponibilita’ a presiedere ai massimi livelli il prossimo incontro di meta’ maggio”.