Sarà ancora Dino Ricci, Presidente della Molini Popolari Riuniti, a guidare la Lega Regionale delle Cooperative e Mutue dell’Umbria verso le sfide del ‘nuovo millennio’ e, in particolare, verso la costruzione di un nuovo modello di sviluppo maggiormente equo e sostenibile.

Il Presidente uscente Ricci è stato infatti riconfermato alla guida di Legacoop Umbria dai delegati riunitisi oggi, al Perugia Arte Hotel, per il dodicesimo Congresso Regionale dell’associazione che conta attualmente 152 cooperative, circa 500mila soci, 15.074 dipendenti e un valore della produzione aggregato di 4,1 miliardi di euro.

“Le cooperative – ha detto Ricci – nella crisi hanno saputo interpretare le trasformazioni economiche e sociali che hanno interessato la regione. Tuttavia, le cooperative sono imprese legate al territorio, sono imprese di persone che non delocalizzano. Per queste ragioni nel nostro Congresso abbiamo voluto aprire un confronto sul futuro della regione. Riteniamo necessario costruire una visione condivisa per l’Umbria 2030. Le parole chiave della nostra organizzazione per i prossimi 4 anni saranno: sostenibilità, partecipazione e collaborazione”.