Il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani ha scritto a quello della Commissione Jean-Claude Juncker per chiedere di rivedere la lista di Paesi colpiti dalle misure di salvaguardia Ue sull’acciaio ed evitare così “ulteriori danni” all’industria europea del settore che possono essere causati dalle importazioni provenienti dall’Indonesia.

Per l’on. Raffaele Nevi “accende, finalmente, i riflettori su una vicenda che sta mettendo in ginocchio l’industria siderurgica del nostro Paese”. “Questa iniziativa – prosegue – è l’ennesima dimostrazione dell’attenzione del Presidente dell’Europarlamento nei confronti dell’industria italiana, abbandonata di fatto dal governo gialloverde, in particolare per i produttori di acciaio inox come l’Ast di Terni. È impressionante l’assordante silenzio del Ministro dell’industria su questa vicenda, che rischia di essere un colpo mortale alle nostre imprese”.