Via libera di Rete Ferroviaria Italiana al subentro nella rete umbra della ex Fcu, di proprietà della Regione e gestita da Umbria Tpl e Mobilità. Il consiglio di amministrazione di Rfi, secondo quanto annunciato dalla stessa Regione, ha infatti approvato l’operazione, generando “soddisfazione” da parte dell’assessore umbro ai Trasporti, Giuseppe Chianella. “E’ un risultato importante – ha detto – nel grande processo di riforma del trasporto pubblico dell’Umbria che la Regione sta portando avanti da alcuni anni”.

Chianella ricorda come l’Ente abbia fatto delle scelte strategiche “molto incisive ed innovative per compiere il salto di qualità necessario al futuro dei trasporti in Umbria. Si sta realizzando una parte importante di quello che sembrava un sogno lontano – ha aggiunto l’assessore regionale – e cioè la realizzazione di un sistema integrato e interconnesso con la rete ferroviaria nazionale che ci consentirà di potenziare i servizi, a vantaggio dei pendolari e degli utenti umbri ed anche in funzione dell’incremento del turismo”.