Traffico rallentato, stamane, lungo la SS76 tra Umbria e Marche, da una quindicina di Tir per la manifestazione di protesta indetta dalle imprese creditrici dopo lo stop del cantiere del Quadrilatero Marche-Umbria a causa delle difficoltà finanziaria della Astaldi. Il serpentone di mezzi pesanti è partito alle 8,30 da Fossato di Vico (Perugia) diretto a Serra San Qurico (Ancona).

Alla manifestazione, che si è svolta tra Fossato di Vico e Fabriano, ha partecipato anche l’assessore umbro ai Lavori pubblici ed alla viabilità, Giuseppe Chianella, che ha sottolineato come “le imprese che hanno lavorato debbano essere pagate. L’opera deve essere portata a termine in tempi molto rapidi e per il completamento – ha aggiunto l’assessore umbro – auspichiamo – che vengano impegnate anche le imprese umbro-marchigiane già presenti nei cantieri, senza ripetere gli errori che stanno alla base della situazione di crisi attuale”.