Coopsociale Alis di Terni, Capofila dell’ATI 165m MarmoreFalls, nell’aver appreso dell’offerta con capofila Vivaticket di Bologna, Monte Meru di Assisi, Autoservizi Troiani di Roma e le ternane UmbriaRisorse con amministratore unico Marcello Bigerna – imprenditore con significativa e consolidata reputazione già assessore provinciale – e Didasko con presidente Antonio Giovannini già vicepresidente Aidas – Cooperativa fallita sembrerebbe con oltre 20 milioni di euro di stato passivo e oltre 13 mensilità non pagate ai lavoratori – assicura l’immediata disponibilità di Marmore Falls ad intraprendere il passaggio dei lavoratori secondo la clausola sociale ribadita dal Sindaco di Terni e dal Prefetto e con importante accordo firmato dai sindacati.

Parimenti, pur seriamente preoccupati per il futuro dei lavoratori – scrive Stefano Notari presidente Alis capofila Marmore Falls – confidiamo nella solidità economico-finanziaria e reputazionale della Capofila Vivaticket che avrà certamente analizzato dettagliatamente il bando e l’affidamento in procedura e, quindi, sarà ben garante e responsabile dei passaggi sopradescritti.

Rispetto al tema degli ingressi e dei Servizi erogati ai visitatori della Cascata, che è bene ricordare essere uno dei siti naturalistici tra i più visitati in Italia, si comunica che il 1 Gennaio 2019 (ultimo giorno di gestione Marmore Falls) si sono registrati 1384 ingressi, un risultato importante frutto della programmazione dei mesi precedenti”.