E’ ancora aperta – presso la Camera di Commercio di Terni – la selezione per entrare a far parte delle 22 imprese che avranno diritto ad uno stand gratuito nell’ambito del primo Terre di San Valentino Festival, in programma, a Terni, dal 13 al 17 febbraio prossimi.

Il Festival – spiega una nota dell ente camerale – punta ad una forte radicalizzazione sul territorio, per questo i 22 stand che andranno a comporre i villaggi tematici dove saranno in vendita prodotti enogastronomici e artigianali di qualità saranno riservati esclusivamente ad imprese della provincia di Terni oppure di un comune umbro del cratere del sisma 2016.

Il termine per presentare domanda di partecipazione è il prossimo 20 gennaio.

I costi dello stand per i cinque giorni sono sostenuti dalla Camera di commercio, mentre alle imprese restano i costi residuali relativi al presidio dello stand ed al trasporto della merce e dei prodotti.

“L’ente ha ideato il nuovo brand Terre di San Valentino – spiega il segretario generale della Camera di commercio, Giuliana Piandoro – per rilanciare l’immagine in chiave turistica di Terni e del suo comprensorio, un richiamo che si deve affiancare a quello legato all’immagine del Santo Patrono; dobbiamo arrivare al turista viaggiatore che sceglie le Terre di San Valentino perché simbolo di un territorio ampio, differenziato, ricco di siti artistici, proposte legate allo sport e che si connota per la qualità di una vita ‘buona’ e legata al buon mangiare”.

L’ avviso è rivolto pertanto a pasticceri, panificatori, a produttori di vino, olio, formaggio, tartufi, legumi e cereali, ma anche a mastri artigiani esperti nella lavorazione di ceramica, legni o metalli. Accanto alla vendita di prodotti e alla creazione di un vero e proprio villaggio tematico con otto tappe del gusto ci saranno eventi, mostre, concerti, animazione.