“Come amministrazione comunale continueremo a seguire da vicino la vicenda della Treofan cercando di fornire il massimo sostegno ai lavoratori per far chiarezza in questa fase delicata e per assicurare la continuità e lo sviluppo del sito ternano e delle sue professionalità”: Lo ha detto il sindaco di Terni, Leonardo Latini, all’indomani dell’incontro che si è svolto al ministero dello Sviluppo economico per discutere della situazione produttiva e occupazionale dell’azienda chimica, dopo il passaggio di proprietà a Jindal.

Nel corso della riunione, il primo cittadino ternano ha chiesto informazioni per far luce sulle procedure d’acquisto di Treofan da parte di Jindal e per verificarne la legittimità, oltre a chiarimenti sugli spostamenti di prodotti da Terni a Brindisi.

I rappresentanti dell’azienda, dopo aver ascoltato le richieste avanzate al tavolo, si sono impegnati, insieme alla proprietà a fornire le informazioni richieste. E’ stato inoltre concordato che il prossimo 24 gennaio si terrà una nuova ulteriore riunione nella quale il management di Jindal dovrà illustrare le linee guida del piano industriale che riguarda il futuro dei due siti produttivi di Battipaglia e Terni.

Intanto, per la giornata di domani, giovedi 10 gennaio, i sindacati hanno indetto due ore di sciopero durante le quali si terranno assemblee con i lavoratori degli stabilimenti Treofan.