Le rsu di Treofan, azienda del polo chimico di Terni, hanno proclamato due ore di sciopero al termine di un’assemblea dei lavoratori che si è svolta quest’oggi all’interno dello stabilimento.

La mobilitazione, le cui modalità verranno stabilite a breve, è stata decisa sulla scorta delle preoccupazioni sul futuro dell’azienda, acquisita recentemente dal gruppo Jindal che – al momento – non ha presentato ufficialmente il piano industriale, chiedendo il rinvio dell’incontro del 21 dicembre scorso fissato al ministero dello Sviluppo economico, evidenziando – in una propria nota – le criticità della situazione attuale.

I lavoratori sollecitano la riconvocazione del tavolo al Mise prima della fine di gennaio, data indicata dal management di Jindal, e chiedono che la vicenda sia seguita direttamente dalla presidente della Regione, Catiuscia Marini, come sta avvenendo in Campania da parte del governatore Vincenzo De Luca per il sito Treofan di Battipaglia.

Inoltre, vengono chieste conferme rispetto all’annunciata proroga di tre contratti a tempo determinato in scadenza a fine anno.