Il Comune di Terni ha consegnato l’appalto per sostituire 1.695 nuovi punti luce che vedrà – entro tre mesi – completare il primo stralcio previsto nell’ambito del Programma Agenda Urbana finanziato con fondi europei.

La notizia viene fornita dall’Assessore municipale Enrico Melasecche che ricorda come entro natale verrà concluso almeno il 20% dell’intervento ed entro marzo 2019 verranno completati i lavori.

“Terni – spiega una nota di Palazzo Spada – recuperando i notevoli ritardi fin qui accumulati nel programma, si avvia a diventare sempre più Smart City inanellando ulteriori progressi nell’Index stilato dalla Ernst & Young”.

Il Comune di Terni ha circa 21.500 punti luce di cui attualmente solo 500 circa a led, un modestissimo 3% rispetto al totale che diventerà circa il 10% dopo l’intervento in corso.

Con il secondo stralcio di Agenda Urbana programmato per il 2019, sono previsti altri 2.422 punti luce a led arrivando a circa 4.700 totali, circa il 22,4%.

“Con questo appalto – aggiunge l’assessore ai lavori pubblici con deleghe alla Smart City e ad Agenda Urbana Enrico Melasecche – si arriverà a circa 1.550.000 KWh di minor consumo con un risparmio energetico di circa 215.000 euro/anno”.