Un situazione al momento “soleggiata” ma non si sa bene “che tempo farà domani”: l’economia regionale è quindi in bilico tra una crescita moderata e prospettive di incertezza secondo il capo della filiale di Perugia della Banca d’Italia, Nicola Barbera, che ha presentato il nuovo aggiornamento congiunturale.

Il documento evidenzia come l’economia umbra, anche se a ritmi moderati, nella prima parte del 2018 abbia continuato a crescere. La situazione reddituale del sistema produttivo regionale ha fatto segnare un miglioramento: la quota di aziende che valuta di chiudere in utile l’esercizio in corso è salita all’80 per cento, una quota prossima ai livelli registrati prima della crisi, con la liquidità delle imprese che ha continuato a crescere.

Sul futuro però pesano fattori di incertezza nazionali e internazionali. “Fattori percepiti – ha sottolineato Barbera – come nubi scure all’orizzonte. Si preparano quindi ombrelli e cappotti con le imprese pronte a prendere provvedimenti”.