Le rsu di Ast hanno proclamato uno sciopero di due ore nell’area Pix1 e Pix2 dell’acciaieria per

protesta contro quello che definiscono “l’atteggiamento unilaterale e non disponibile della direzione aziendale a discutere tutto quello che concerne l’organizzazione del lavoro” all’interno dei due reparti.

Tra le varie questioni sollevate, in particolare, i delegati di fabbrica spiegano di non essere d’accordo con l’organizzazione del lavoro della campata Lac2 di Pix1, la stessa dove nel luglio 2017 avvenne l’infortunio in cui morì l operaio Gianluca Menechino, “già a suo tempo contestata e che vede riproporsi la stessa modalità operativa risalente a prima dell’incidente”.

Le rsu – che hanno chiesto ai vertici aziendali l’aumento in termini numerici della quota rimpiazzi in tutte e due le aree – contestano anche l’indisponibilità aziendale a discutere e trattare temi di organizzazione del lavoro legati alla fruizione di istituti contrattuali quali ferie, par e pause contrattuali legate al pasto. “La mancanza del riposo psicofisico del lavoratore – spiega una nota sindacale – mette a repentaglio la sicurezza di se stesso e dei colleghi di lavoro”.

Invitando i dipendenti ad interrompere gli straordinari, le rsu hanno proclamato lo sciopero per venerdì a fine turno per i lavoratori del primo, secondo, terzo turno, operai, giornalieri, impiegati e quadri e lunedì per la quarta squadra.