Il Consiglio di Stato ha emesso una ordinanza con la quale dispone la sospensiva del procedimento di soppressione della Camera di Commercio di Terni e la relativa annessione a quella di Perugia.

Una decisione che è stata salutata con estrema soddisfazione dalla UIL di Terni che, parlando a nome del comitato sorto in difesa dell’ente camerale ternano, sottolinea di avere più tempo per far crescere la mobilitazione dei ternani in modo che il Parlamento modifichi la normativa che dispone in 60 il numero massimo di Camere di Commercio, comportando, così, anche l’eliminazione di quella del territorio ternano.

Il 9 ottobre prossimo, il Comitato “NO soppressione della camera di Commercio” definirà le ulteriori iniziative di mobilitazione.