I rappresentanti della Sangemini hanno disertato il tavolo, convocato per oggi, nella sede di Confindustria Terni per la presentazione del piano di sviluppo dello stabilimento delle acque minerali e dei marchi collegati.

Secondo quanto riferito dalle organizzazioni sindacali, l’azienda ha deciso di non presentarsi a causa della presenza del presidio dei lavoratori, oggi in sciopero per quattro ore ogni turno, allestito di fronte agli uffici dell’associazione degli industriali in contemporanea con l’incontro.

“Una spiegazione – hanno detto i segretari di Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil alle maestranze – che lascia molto perplessi”.

La Sangemini si è comunque dichiarata disponibile ad incontrare sindacati ed rsu all’interno dell’azienda. Le parti dovrebbero vedersi tra domani e dopodomani. Contestualmente si terrà un’assemblea permanente dei dipendenti.