“Non ci sono intenzioni di nessun tipo di avviare il processo di vendita di Ast”: lo ha detto il capo delle relazioni esterne di ThyssenKrupp, Peter Sauer, durante il tavolo ministeriale in corso stamani al ministero dello Sviluppo economico per fare il punto della situazione dell’acciaieria di Terni.

In base a quanto si apprende, il manager tedesco avrebbe sottolineato che l’Ast non è strategica per la multinazionale tedesca, ma che, per ora, non è in vendita.

Al tavolo, coordinato dal dirigente del Mise Giampietro Castano, oltre all’ad di Ast Massimiliano Burelli, è presente anche Kerstin Gocke, capo della comunicazione della Business Area Materials Service, di cui l’acciaieria fa parte. Partecipano anche la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, il vicesindaco di Terni Andrea Giuli e i rappresentanti sindacali nazionali e locali di Fim, Fiom, Uilm, Fismic e Ugl.