La Giunta regionale dell’Umbria, su proposta dell’assessore alla Promozione dei sistemi naturalistici, aree protette e Parchi Fernanda Cecchini, ha approvato un primo finanziamento di 2 milioni di euro per la realizzazione del collegamento ciclopedonale fra Terni e Narni, a valere sulle risorse del Por Fesr (il Programma operativo regionale del Fondo europeo di sviluppo regionale) 2014-2020 a sostegno degli “interventi per la tutela e la valorizzazione di aree di attrazione naturale di rilevanza strategica tali da consolidare e promuovere processi di sviluppo”.

“Grazie al finanziamento regionale – sottolinea l’assessore Cecchini – le due città di Terni e Narni saranno unite da un tracciato lungo l’argine del Nera che non solo connette le relative aree urbane incentivando la riduzione dell’uso dell’auto per gli spostamenti quotidiani, ma che riveste un valore strategico per la valorizzazione dei luoghi che attraversa, creando occasioni per lo sviluppo di offerte turistiche, itinerari naturalistici, iniziative sportive e culturali all’insegna della sostenibilità ambientale”.

“È il tratto che mancava – prosegue – per il completamento del percorso ciclopedonale del fiume Nera, che ora giunge in porto, nuova strada ‘verde’ che collega l’Umbria meridionale con un itinerario fra le bellezze naturalistiche e paesaggistiche di questa parte della regione, che allaccia la pista ciclopedonale delle Gole del Nera nel comune di Narni al centro di Terni e quindi all’area della Valnerina e della Cascata delle Marmore, per poi connettersi all’asse ciclabile fra Norcia, Spoleto e Assisi”.

“Un nuovo segmento che va ad accrescere la rete dei percorsi ciclopedonali di cui si è dotata l’Umbria – dice l’assessore Cecchini – Lo sviluppo della mobilità ‘dolce’, quale quella a piedi, in bicicletta o cavallo, con una fruizione più attenta dei paesaggi rurali, del ricco sistema di fiumi, torrenti, laghi, del patrimonio architettonico e artistico, dei prodotti e delle tradizioni locali, ha già dato buoni frutti per la capacità di attrarre un numero crescente di turisti. Ne beneficia l’ambiente e allo stesso tempo ne beneficia, insieme ai cittadini, l’economia locale”.

La somma restante per la realizzazione del percorso ciclopedonale fra Terni e Narni, circa 480mila euro, verrà finanziata dalla Giunta regionale con un successivo atto.