“Sicurezza: il cuore del lavoro”: è questo lo slogan scelto quest’anno da Cgil, Cisl, Uil per il Primo Maggio, festa dei lavoratori. Sarà Umbertide ad ospitare la manifestazione regionale che sarà chiusa dagli interventi dei segretari generali di Cgil, Cisl e Uil dell’Umbria, Vincenzo Sgalla, Ulderico Sbarra e Claudio Bendini. Nella regione sono in programma 18 diverse iniziative. Tradizionale concertone nel pomeriggio a Perugia.

“Dopo il calo fisiologico negli anni della crisi, dal 2016 gli infortuni sul lavoro in Umbria sono tornati a crescere superando quota 11.200 – spiegano i sindacati in una nota – e questo dato non può passare sotto silenzio. La sicurezza sul lavoro, insieme alla legalità, è precondizione fondamentale per qualsiasi strategia di sviluppo e questo è quanto abbiamo posto subito nel confronto che si è aperto con la Regione sul futuro dell’Umbria”.