Nel 2017, il valore delle esportazioni di vino umbro all’estero ha superato i 34 milioni di euro, con un aumento del 2,3%, rispetto all’anno precedente. Lo riferisce Coldiretti regionale in occasione del Vinitaly di Verona, al quale partecipa anche una nutrita rappresentanza di aziende agricole dell’Umbria.

“Il settore vitivinicolo umbro – ha sottolineato il presidente regionale di Coldiretti Albano Agabiti – rappresenta al meglio la qualità delle produzioni agricole, che debbono essere sempre più valorizzate sia nei mercati nazionali sia internazionali, dove la concorrenza è in continua crescita. Il futuro del Made in Italy – ha aggiunto – dipende dalla capacità di promuovere e tutelare le distintività, che è stata la chiave del successo nel settore del vino dove ha trovato la massima esaltazione la valorizzazione delle specificità territoriali. Anche il vino umbro è cresciuto – ha concluso Agabiti – scommettendo sulla sua identità”.