E’ stato caratterizzato da un’alta affluenza di turisti il recente weekend pasquale alla cascata delle marmore dove tra sabato e ieri sono stati registrati quasi 15.000 ingressi. Il picco nel giorno di Pasquetta, quando si sono raggiunti i circa 9.900 visitatori, che si aggiungono ai 4.000 di Pasqua e ai poco meno di 900 della giornata precedente contraddistinta, però, dal maltempo.

Stefano Notari, rappresentante dell’Ati 195 Marmore Falls e presidente dei Distretto integrato turistico di Terni, parla di una positiva ripresa dicendosi ottimista sul proseguimento della stagione anche alla luce del ritorno delle prenotazioni, per le prossime settimane, di gruppi e scolaresche. “Non siamo ancora ai livelli pre-terremoto – commenta – ma si ricominciano a registrare numeri rilevanti anche per queste tipologie di visitatori”.

Numeri record, in particolare nel giorno di Pasquetta, anche al sito archeologico di Carsulae: ieri sono stati staccati 700 biglietti, un livello inedito rispetto al picco di poco più di 500 ingressi registrato in passat

o.