Si è svolto nel pomeriggio di ieri la cerimonia di inaugurazione del piano superiore della Residenza Protetta S. Sebastiano di Panicale. All’evento erano presenti Giulio Cherubini, Sindaco del Comune di Panicale, Andrea Ferraguzzi, Presidente dell’Istituto S. Sebastiano, Simonetta Simonetti, Direttore del Distretto Trasimeno, Andrea Casciari, Direttore Generale della USL Umbria 1 e Luca Barberini, Assessore alla Salute della Regione Umbria.

“Il piano inaugurato accoglierà ulteriori 10 persone anziane non autosufficienti e consentirà così di prendere in carico complessivamente 28 pazienti. La residenza Protetta San Sebastiano conferma Panicale quale polo di riferimento per l’assistenza agli anziani dell’intera area del Trasimeno – spiega Andrea Casciari, Direttore Generale della Usl Umbria 1 – Il borgo, infatti, ospita anche la residenza protetta “Olindo Brancaleoni”, con altri 30 posti letto e un Centro Diurno che accoglie 10 persone, tutti direttamente gestiti dalla USL e funzionalmente collegati tra di loro e con gli altri servizi territoriali.

Considerati i 58 posti letto delle due Residenze Protette di Panicale e i 78 presenti nelle due strutture private convenzionate di Città della Pieve e Magione, l’offerta complessiva sul territorio del Trasimeno ammonta a 136 posti letto”.