Ci sarà un pezzo importante di Umbria domani, martedì 20 febbraio, a Roma, per il presidio organizzato da Flc Cgil, Cisl Università e Uil Scuola dalle 10 alle 14, davanti alla sede del Miur, per chiedere l’immediata emanazione dei provvedimenti attuativi delle leggi sulla statizzazione degli istituti superiori di studi musicali (tra i quali il Briccialdi di Terni) e dei decreti di ripartizione delle risorse per il 2018.

“Stipendi che non vengono pagati da mesi, impossibilità di stilare il bilancio preventivo per il 2018, rischio di chiusura o di messa in mobilità del personale – scrive in una nota la Flc Cgil – è evidente che la situazione in molti istituti è ormai al limite del collasso. Nonostante ben due leggi siano intervenute a stanziare risorse e definire le procedure di statizzazione, le lentezze burocratiche del MIUR unite alla imminente tornata elettorale stanno mettendo a repentaglio la stessa sopravvivenza di alcuni ISSM”.

“A Terni – commenta Tommaso Dionisi, della Flc Cgil – la situazione è ulteriormente aggravata dalla condizione dell’amministrazione comunale, fatto che rende assolutamente non rinviabile un intervento risolutivo per il futuro di questa fondamentale istituzione cittadina”.