Prenderà il via venerdi prossimo, all’Ast di Terni, la fase di potenziamento dei controlli antidroga e anti alcool nei confronti dei propri dipendenti. Gli esami – spiega l’azienda di Viale Brin – verranno eseguiti con modalità casuale, attraverso un sistema imparziale certificato mediante apposita perizia informatica.

I controlli già riguardano, almeno una volta l’anno, i lavoratori con mansioni che comportano particolari rischi per la sicurezza, l’incolumità e la salute di altri. “Da oggi l’Ast – spiega una nota aziendale – intende potenziare questi controlli attraverso ulteriori visite, anticipando la modifica della normativa vigente, già trasmessa nel novembre 2016 dal ministero della Salute alla conferenza Unificata Stato-Regioni, che ha l’obiettivo di disincentivare condotte pericolose”.

Nel comunicato l’acciaieria ternana sottolinea che “negli ambienti di lavoro le condizioni psicofisiche di ogni dipendente sono un presupposto fondamentale per garantire la propria sicurezza e quella degli altri”.