Sono poco meno di 13 mila, in Umbria, le cartelle dell’Agenzia delle entrate-Riscossione per le quali è stato sospeso l’invio dal 23 dicembre al 7 gennaio 2018. Circa 600 gli atti inderogabili che saranno invece comunque notificati.

Il provvedimento, messo in atto dagli uffici dell’ente su indicazione del presidente Ernesto Maria Ruffini, ha l’obiettivo di non creare “inutili disagi” durante le festività natalizie.

Nella regione con l’operazione “zero cartelle” ne sono state ‘congelate’ 12.612, 9.804 in provincia di Perugia e 2.808 in quella di Terni.