E’ stato di agitazione alla FBM di Dunarobba, lo stabilimento per la produzione di laterizi e materiale edile delle Fornaci Briziarelli Marsciano. Ad indirlo sono state le organizzazioni sindacali di categoria FILLEA-CGIL, FILCA-CISL e FENEAL-UIL, dopo le assemblee con i dipendenti preoccupati per le condizioni di lavoro all’interno del sito. I sindacati, parlano di chiusura da parte dell’azienda su alcune questioni ritenute fondamentali, quali l’innalzamento della percentuale di lavoratori part-time, la modifica dell’orario di lavoro, l’aumento delle presenze per ogni turno ed un miglioramento delle relazioni sindacali. “La risposta dell’azienda – dicono i sindacati – è stata sempre la stessa, NO”.