La Giunta comunale di Terni ha deliberato di incrementare la raccolta dei rifiuti abbandonati. Per questo, nell’ambito dei rapporti economici tra Comune e Asm, sono state individuate risorse per 22.500 euro che l’Asm userà per intensificare la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti abbandonati.

Una esigenza che nasce da comportamenti non rispettosi dell’ambiente e del fatto che nel corso dell’ultimo anno il territorio del Comune di Terni è stato oggetto di un intervento di riorganizzazione radicale del servizio di raccolta rifiuti che ha previsto il passaggio ad una modalità di raccolta porta a porta su tutto il territorio comunale.

“La rimozione dei rifiuti abbandonati – spiega l’assessore comunale all’Ambiente Emilio Giacchetti – deve necessariamente essere garantita per il ripristino e il mantenimento di adeguate condizioni di igiene, di decoro nel territorio comunale e per la salvaguardia della salute pubblica. Da qui – ha aggiunto – la decisione dell’Amministrazione comunale di integrare considerevolmente il servizio di rimozione, senza che ciò comporti esborsi ulteriori rispetto a quelli programmati, previa la rimodulazione dei servizi stessi”.