Dal 2008 al 2016 in Umbria si sono persi 13 mila posti, 4 mila dei quali, tutti nel manufatturiero, nella provincia di Terni, mentre solo il 19% delle nuove assunzioni e’ a tempo indeterminato, contro una media nazionale del 26%. Questi dati, di Istat e Inps, sono stati resi noti dalla Cgil di Terni in una conferenza stampa – che si è tenuta presso la sede ternana della Camera del lavoro – dal Segretario generale del sindacato Attilio Romanelli e dal Presidente dell’Ires Cgil regionale, Mario Bravi … ascoltiamoli al microfono di Tele Galileo … questo il link …  https://youtu.be/vpJksa-Aj9I