E’ stata presentata questa mattina, alla Camera di Commercio di Terni, la seconda edizione di Bread Fest, manifestazione che animerà Terni dal 25 al 28 maggio. “Una seconda edizione – ha sottolineato Fabio Paparelli, vice presidente della Regione dell’Umbria – che vedrà tante iniziative legate sia al pane che alla solidarietà. Gli eccellenti prodotti del nostro territorio, a partire dal pane, saranno protagonisti della rassegna. Anche la gastronomia, dunque, come veicolo turistico. Tra le novità e particolarità di questa edizione la visita da parte di una delegazione polacca. Bread Fest è quindi un ulteriore occasione per rilanciare l’Umbria”.

Il presidente della Camera di Commercio di Terni, Giuseppe Flamini si è congratulato per l’ottimo lavoro e la sinergia tra pubblico e privato “Questo territorio risente ancora – ha detto Flamini – del sisma e il turismo deve essere riattivato anche attraverso questa iniziativa. La Camera di Commercio c’è e plaude all’unione delle forze che hanno messo in piedi Bread Fest”.

Bread Fest in questa edizione si presenta con alcune novità. “Una seconda edizione – ha spiegato Francesca Malafoglia, vicesindaco di Terni – ristrutturata che vede insieme innovazione e tradizione. Un occhio particolare è stato rivolto all’Europa con l’importante visita della delegazione estera. Bread Fest è un evento anche all’insegna della qualità e delle tradizione. Un appuntamento in cui si parla di passione per il pane”.

Un’edizione quella di quest’anno che vede davvero una collaborazione importante tra le istituzioni. “ Confartigianato Imprese Terni è in prima linea – ha evidenziato Mauro Franceschini, presidente Confartigianato Imprese Terni – per parlare dell’arte del pane, un prodotto antico che per il nostro territorio rappresenta la cultura di Terni. Celebrare il pane e i suoi panificatori è un evento anche per far vivere la città nel suo complesso”.

Andrea Barbarossa di Eventi.com, uno degli organizzatore della kermesse ha illustrato nel dettaglio il programma. “Quello di quest’anno – ha detto Barbarossa – sarà un programma fitto di appuntamenti e laboratori. Il cuore pulsante della manifestazione saranno i panificatori che tutti insieme daranno vita ai laboratori aperti a grandi e piccoli. Numerosi gli eventi collaterali e le iniziative di solidarietà”.

Bread Fest è anche solidarietà. “I panificatori – ha concluso Fabrizio Pacifici, presidente della Fondazione ‘Aiutiamoli a vivere’ – si sono uniti e hanno deciso di contribuire a devolvere il ricavato in beneficenza. Possiamo, dunque, dire che il pane crea amicizia”.

Nel video allegato le interviste di Tele Galileo … il link per vederle … https://youtu.be/D2f6c_d2TRw